Sorrento

Fin dalla strada che porta da Castellammare di Stabia a Vico Equense si comincia a percepire che si sta entrando in un luogo baciato dalla bellezza. Incredibili scorci panoramici accompagnano il visitatore fino alla città di Sorrento, il vero e proprio gioiello di tutta la costiera sorrentina. Amata ed ammirata fin dall’epoca romana, Sorrento - CostieraSorrento ha sempre catturato il cuore di milioni di turisti che, viaggiando per tutta l’Italia, non potevano fare a meno di fermarsi in questo angolo di paradiso a godere del sole e del mare di questa zona. Personaggi di spicco come Lord Byron e Goethe hanno decantato le bellezze di Sorrento e di tutta la costiera. Qui trovò i natali il poeta Torquato Tasso, autore della celeberrima “Gerusalemme liberata”. Un posto unico al mondo, Sorrento ancora oggi è una delle mete più ambite per i turisti stranieri che vengono in visita in Italia. E come non dargli torto.

Sorrento - PortoIl clima mite e l’aria salubre accompagnano per tutto l’anno la cittadina sorta a ridosso del mare. D’estate è possibile fare splendide gite al mare recandosi sia sulla spiaggia della città a ridosso della quale sorge il borgo “Marina Grande”, l’antico borgo di pescatori, sia in calette un po’ più decentrate che conservano i tratti di un paesaggio incontaminato oggi, ormai, introvabile in altre zone. Imperdibile è la visita ai “Bagni della Regina Giovanna”, una villa di epoca romana risalente al I sec. d. C. dove, secondo una leggenda, si recava Giovanna II d’Angiò Durazzo a fare il bagno. Da visitare è anche la cosiddetta “Punta della Campanella”, ultimo avamposto della terraferma prima dell’isola di Capri; di qui il mare ed il panorama lasciano il visitatore a bocca aperta.

Il turista che giuge a Sorrento è inondato non solo da un trionfo di colori ma anche da un’esplosione di odori. Una luSorrento - Scorcionga tradizione di coltivazione di agrumi ha permesso che in questo luogo venissero create alcune tipiche produzioni locali. Il limoncello, un liquore ricavato dall’incontro di bucce di limoni coltivati nella zona con alcool puro, è il prodotto sorrentino per eccellenza. Ma oltre al limoncello sono famosissime anche le produzioni di vino e nocino, un liquore ricavato dalle noci. Un altro prodotto tipico della zona è la famosissima “Treccia sorrentina”, un formaggio dalla consistenza e dal gusto inimitabili. In cucina Sorrento non teme rivali: assolutamente da provare sono gli gnocchi alla sorrentina ed anche le seppioline ripiene alla sorrentina.

Ma natura e paesaggio non sono l’unica attrattiva di questo luogo. Sorrento offre al visitatore Sorrento - Vicolettoquella che si può chiamare con una locuzione felliniana “bella vita”. Alberghi di lusso e ristoranti a quattro stelle offrono un servizio volto a viziare il cliente; la posizione geografica strategica della città offre la possibilità di recarsi con brevi spostamenti in posti da sogno come Capri, Positano ed Amalfi. La città di Sorrento vive e si diverte sia di giorno che di notte: discoteche e bar all’ultima moda aperti fino all’alba; manifestazioni culturali ambientate nei più suggestivi scorci urbanistici della città.

La città di Sorrento ama i suoi visitatori con la cortesia e la simpatia dei suoi abitanti; ed i visitatori sono ben contenti di essere “investiti” da quest’uragano di colori, suggestioni, odori e bellezza.